Header

Simone Pescari

Simone Pescari

Simone Pescari

SIMONE PESCARI nasce il 25 Novembre 1985 a Città di Castello. Il primo approccio con l’universo infinito della musica risale all’età di 4 anni, catturato dagli studi di sua sorella Samantha al pianoforte. Dal piano alla batteria dove evidenzia, da subito, una spiccata predisposizione per il ritmo al punto tale che, suo padre, IVANO PESCARI, fondatore dell’omonima orchestra, lo fa esordire nel corso delle varie performances per fargli prendere confidenza con il palco e, in particolare, con il pubblico.
Nel 2002, fedele alla tradizione di famiglia, esordisce con la band POKER D’ASSI, con la quale contribuisce a promuovere il marchio doc di “casa” Pescari.
Dopo qualche anno, incentivato dai consigli dei suoi genitori, inizia a studiare clarinetto. A 16 anni si aggiudica, con il brano TERREMOTO”, il premio “TUGNAZ” indetto in occasione del 2° Concorso Nazionale per giovani clarinettisti e saxofonisti “SECONDO CASADEI” e il 3° posto assoluto nella sezione “Clarino”. A premiarlo sarà una “pietra miliare” della musica romagnola, Arte Tamburini, voce storica della musica da ballo.
Nel 2010 entra a far parte dell’orchestra spettacolo “CAFÈ CONCERTO” con i cui componenti condividerà esperienze artistiche ed umane indimenticabili, esperienze che gli permetteranno, in seguito, di realizzare quello che fin da piccolo era il suo sogno… suonare con l’orchestra di suo padre.
Nel 2013 inizia a collaborare nei progetti musicali del binomio Pescari – Bibiani (edizioni Ars Spoletium) prestandosi, sia come arrangiatore, sia come interprete, nell’incisione di alcuni dei brani dell’album “NOTTE BLU”.
I sogni si avverano e, il 2014 segna il debutto dell’orchestra “Ivano Pescari & la Musica nel Cuore” il cui tour non mancherà di “toccare” le storiche sale della Romagna, le stesse che sognava da bambino…
Nel Marzo 2020, la prematura scomparsa del “Maestro”, lascerà un vuoto incolmabile tra i familiari e tra gli innumerevoli amici che, nel corso degli anni ne hanno apprezzato le indubbie doti musicali ed umane. L’immenso dolore fornirà a Simone una significativa ed emotiva ispirazione musicale: “VIVRAI CON ME”, brano scritto nel periodo del “COVID 19”, dedicato, appunto, al suo caro papà. Il brano è edito dalle Edizioni Musicali Ars Spoletium dell’amico (compositore/produttore) Gianluca Bibiani che, dagli anni ‘90 affianca la famiglia Pescari nelle produzioni passate e quindi… in quelle future!